G๐—น๐—ถ ๐—ฎ๐—ฏ๐˜€๐˜๐—ฟ๐—ฎ๐—ฐ๐˜ ๐—ฑ๐—ฒ๐—ด๐—น๐—ถ ๐—ฎ๐—ฟ๐˜๐—ถ๐—ฐ๐—ผ๐—น๐—ถ ๐—ฝ๐˜‚๐—ฏ๐—ฏ๐—น๐—ถ๐—ฐ๐—ฎ๐˜๐—ถ ๐—ป๐—ฒ๐—น ๐—ป๐˜‚๐—บ๐—ฒ๐—ฟ๐—ผ ๐Ÿญ๐Ÿด9 ๐—ฑ๐—ฒ๐—น ๐Ÿฎ๐Ÿฌ๐Ÿฎ๐Ÿฏ ๐—ฑ๐—ถ ๐—ฆ๐—ฐ๐—ฟ๐—ถ๐˜๐˜๐˜‚๐—ฟ๐—ฎ.
๐—ฃ๐—ฒ๐—ฟ ๐—ฟ๐—ถ๐—ฐ๐—ต๐—ถ๐—ฒ๐˜€๐˜๐—ฒ, ๐—ฎ๐—ฏ๐—ฏ๐—ผ๐—ป๐—ฎ๐—บ๐—ฒ๐—ป๐˜๐—ถ ๐—ฒ ๐—ถ๐—ป๐—ณ๐—ผ๐—ฟ๐—บ๐—ฎ๐˜‡๐—ถ๐—ผ๐—ป๐—ถ ๐—ฝ๐—ผ๐˜๐—ฒ๐˜๐—ฒ ๐˜€๐—ฐ๐—ฟ๐—ถ๐˜ƒ๐—ฒ๐—ฟ๐—ฒ ๐—ฎ: ๐˜€๐—ฐ๐—ฟ๐—ถ๐˜๐˜๐˜‚๐—ฟ๐—ฎ@๐—ถ๐˜€๐˜๐—ถ๐˜๐˜‚๐˜๐—ผ๐—บ๐—ผ๐—ฟ๐—ฒ๐˜๐˜๐—ถ.๐—ถ๐˜

SCRITTURA Rivista di problemi grafologici, n.189 (Luglio-Dicembre 2023)

 

CLAUDIA GOLIN

Conseguenze della Dad sullโ€™apprendimento della manoscrittura: uno studio grafologico

Riconoscendo il valore intrinseco della scrittura a mano come strumento di comunicazione e di espressione individuale, il presente studio si รจ posto lโ€™obiettivo di mettere a fuoco le conseguenze della didattica a distanza (Dad) sul livello e sullo stile dellโ€™apprendimento della manoscrittura. Nel 2018 erano state raccolte scritture di bambini di classi quarte e quinte della scuola primaria; dopo la pandemia si sono raccolti saggi grafici di scolari della stessa fascia che nel periodo di Dad frequentavano la seconda e la terza elementare, anni cruciali ai fini dellโ€™acquisizione della corretta e funzionale grafomotricitร .

ANTONELLA PADOVA

Lโ€™archivistica grafologica: una nuova professionalitร .

Il caso dellโ€™archivio Marco Pannella

La grafologia puรฒ svolgere unโ€™importante azione di supporto in svariati campi. In questo articolo lโ€™autrice illustra lโ€™apporto fornito, in qualitร  di grafologa, al riordinamento dellโ€™archivio personale di Marco Pannella e in particolare quale sia stata la metodologia applicata allo studio e al riordino dellโ€™epistolario del leader del Partito radicale. Gli archivi di persona, spesso costituiti da un numero notevole di lettere manoscritte inviate e ricevute, offrono da sempre ai grafologi importanti spunti di studio e di riflessione, ma, a parere dellโ€™autrice, posso costituire anche un interessante sbocco professionale. Lโ€™archivista da solo non basta a riordinare un archivio: il rischio di non individuare lโ€™identitร  di una mano scrivente, di confondere una personalitร  grafica con lโ€™altra, di non sapere interpretare correttamente le variazioni naturali e contingibili della grafia dei singoli corrispondenti รจ, infatti, altissimo per chi non ha specifiche competenze grafologiche.

ANDREA BARIN

Tommaso Campanella e la nascita della grafologia.

La polemica con Prospero Aldorisio e la perduta Disputatio contra graphomantum

Nel trattato Idengraphicus nuntius del 1611 il napoletano Prospero Aldorisio annuncia al mondo con molta enfasi la nascita di una nuova scienza da lui fondata e praticata: lโ€™Idengrafia. Si tratta di esplorare lโ€™interioritร  dellโ€™uomo a partire dalla sua scrittura autografa. Di fronte a tale annuncio le reazioni degli intellettuali del periodo sono molteplici, non tutte favorevoli. Il celebre filosofo calabrese Tommaso Campanella, in un passo della Philosophia rationalis, rivendica a sรฉ la paternitร  della disciplina grafologica, descrivendo il contesto nel quale, ben dieci anni prima della pubblicazione aldorisiana, sono nate le sue intuizioni grafologiche e accennando ad alcuni principi di interpretazione della grafia. Con toni decisamente polemici il domenicano accusa lโ€™Aldorisio di essersi appropriato di idee non sue e averle diffuse a suo nome. Un vero e proprio caso di plagio scientifico.

 

GIULIANO BASCETTO

Illeggibili geroglifici. Intorno agli scarabocchi di Franz Kafka

La ricerca prende in esame alcuni degli scarabocchi che lo scrittore Franz Kafka ha prodotto nel corso della vita. Si cercheranno conferme della relativa interpretazione in passi della letteratura โ€œminoreโ€ e piรน intima dellโ€™autore, soprattutto nei Diari. Se ne metteranno altresรฌ in luce suggestive consonanze con lโ€™arte ufficiale.

PIETRO PASTENA

Rudolf Arnheim: la grafologia secondo la teoria della Gestalt

Rudolf Arnheim รจ uno dei principali esponenti della psicologia della Gestalt. รˆ autore di fondamentali studi relativi alla percezione delle arti visive e al linguaggio cinematografico, ma svariati sono, nelle sue opere, i riferimenti anche alla grafologia. Arnheim stabilisce una linea di continuitร  espressiva tra scarabocchi infantili, scrittura e fattori percettivi e motori delle opere dโ€™arte, propugnando una grafologia che si attenga ai principi della psicologia della Gestalt, che consideri cioรจ la scrittura come un tutto, piuttosto che una somma di elementi artificialmente separati.

 

IRIDE CONFICONI

A LEZIONE DAL MAESTRO

MOVIMENTO CURVO O ANGOLOSO DEI SEGNI GRAFICI. ALCUNE RIFLESSIONI

Intento di chi scrive รจ quello di riprendere in mano alcune tematiche di fondo del Maestro per una riflessione che possa risultare utile non solo per rileggerle in modo attento, ma anche per offrire elementi da considerare a fini didattici. Nello specifico si riprende il discorso del movimento curvo o angoloso dei segni grafici.

 

JOSร‰ ALBERTO SUรREZ ALEMรN

Apertura a capo delle โ€œoโ€ e delle โ€œaโ€, segno grafologico della disposizione allโ€™esperienza mistica

Il contributo รจ la sintesi della tesina presentata nella Scuola di grafologia Seraphicum nel 2022. In questo studio lโ€™Autore esamina il segno Apertura a capo delle โ€œoโ€ e delle โ€œaโ€ da una prospettiva nuova, cioรจ quella dellโ€™esperienza mistica. Inizialmente egli avvicina il lettore al concetto di mistica e poi passa alla disanima nelle opere di Moretti e individua quattro combinazioni grafologiche che il padre della grafologia italiana presenta come disposizione innata alla mistica. Propone, quindi, un breve riferimento alla nozione di sindrome mistica e infine presenta quattro personaggi come esempi delle osservazioni dedotte dalla riflessione, proponendo le annotazioni fatte sulla scrittura di Massimiliano Kolbe in qualitร  di uomo che sintetizza non soltanto la disposizione innata alla mistica, ma anche la concretizzazione delle proprie potenzialitร  in tale direzione.

๐—ข๐—ฆ๐—ฆ๐—˜๐—ฅ๐—ฉ๐—”๐—ง๐—ข๐—ฅ๐—œ๐—ข
STEFANIE RISSE Come mi sento con la penna in mano? Una raccolta di lettere sul tema della scrittura a mano promossa dal Circolo di scrittura autobiografica a distanza della Libera Universitร  dellโ€™Autobiografia di Anghiari
DANIELE LAZZARI Moretti e lโ€™individuo nel secolo del collettivo
CARLA SALMASO Un articolo ritrovato: Dimmi come scrivi e ti dirรฒ che santo sei di Sergio Guado
ASSOLO Girolamo Moretti: Il mancinismo in grafologia
๐—Ÿ๐—œ๐—•๐—ฅ๐—œ
โ€ข John R.R. Tolkien, Lettere da Babbo Natale (Alessandra Cervellati); โ€ข Lucia Benedos e Patrizia Rizzi, Sulle tracce di Gaspare Spontini. Profilo di un compositore europeo dalla scrittura; โ€ข Anna Rita Guaitoli, Scuole a confronto per una grafologia solidale (Iride Conficoni); โ€ข Isabella Zucchi, Grafologia. Uomo e Natura. Il gesto grafico lascia un segno che esprime la natura umana (Fermino Giacometti e Iride Conficoni); โ€ข Andrea Pietro Cattaneo, Grafologia. Un viaggio alla scoperta di se stessi. Teoria metodologia, pratica; โ€ข Iride Conficoni, Personaggi fra le righe. Letterati, pittori e musicisti visti dalla scrittura; โ€ข Letizia Espanoli e Francesca Zedda, La gentilezza nelle relazioni di cura. Storie, studi e metodo come antidoto ai maltrattamenti (Valeria Zacconi)
RIVISTE
Rร‰SUMร‰/SUMMARY/SUMARIO/INHALT
๐—ฃ๐—ฒ๐—ฟ ๐—ฟ๐—ถ๐—ฐ๐—ต๐—ถ๐—ฒ๐˜€๐˜๐—ฒ, ๐—ฎ๐—ฏ๐—ฏ๐—ผ๐—ป๐—ฎ๐—บ๐—ฒ๐—ป๐˜๐—ถ ๐—ฒ ๐—ถ๐—ป๐—ณ๐—ผ๐—ฟ๐—บ๐—ฎ๐˜‡๐—ถ๐—ผ๐—ป๐—ถ ๐—ฝ๐—ผ๐˜๐—ฒ๐˜๐—ฒ ๐˜€๐—ฐ๐—ฟ๐—ถ๐˜ƒ๐—ฒ๐—ฟ๐—ฒ ๐—ฎ: ๐˜€๐—ฐ๐—ฟ๐—ถ๐˜๐˜๐˜‚๐—ฟ๐—ฎ@๐—ถ๐˜€๐˜๐—ถ๐˜๐˜‚๐˜๐—ผ๐—บ๐—ผ๐—ฟ๐—ฒ๐˜๐˜๐—ถ.๐—ถ๐˜